Anatocismo Bancario

Con il termine anatocismo bancario viene indicato il fenomeno del calcolo degli interessi sugli interessi maturati.

L’anatocismo rappresenta un istituto giuridico disciplinato dall’art. 1283 del Codice Civile il quale prevede che “in mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza, e sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi”.

Le banche negli anni hanno applicato questo istituto in modo illegittimo, in quanto capitalizzavano trimestralmente interessi contrattuali e su questi venivano calcolarti ulteriori interessi in conseguenza del proseguo del rapporto.